Festival di Sanremo 2016: Prima serata


Rai.TV - La diretta di Rai 1 - Google Chrome 09_02_2016 21.14.47Come prima serata direi che Carlo Conti abbia voluto iniziare con il botto. Le prime 10 canzoni che abbiamo ascoltato sono tutte discrete, chi più chi meno. Ben 3 band si sono esibite (Dear Jack, Stadio e Bluvertigo), cosa che non accadeva da molti anni. Le canzoni sono tutte, o quasi, da radio e si preannuncia una bella gara non solo nel festival ma anche al di fuori. I conduttori sono bravi, ben gestiti i tempi (come l’anno scorso), bel clima creato intorno al palco e ottima scelta degli ospiti. Tra gli ospiti sicuramente quelli più attesi erano Laura Pausini e Elton John che non hanno deluso le aspettative. Non bisogna dimenticare per la prima volta al festival come ospiti il trio comico numero 1 d’Italia Aldo, Giovanni e Giacomo, invitati in occasione dei loro 25 anni di carriera, e il fenomeno francese di nazionalità conghese Maître Gims che ha cantato il suo grande successo “Est-ce que tu m’aimes ?”. Rai.TV - La diretta di Rai 1 - Google Chrome 09_02_2016 22.05.24Un ospite che sicuramente non ha lasciato nessun emozione però la sua presenza era “simpatica” era il quasi centenario Giuseppe Ottaviani grande campione dell’atletica italiana. Una nota che bisogna far sapere a tutti è un’iniziativa a favore delle unioni civili fatta da molti cantanti tra cui Arisa, Noemi, Irene Fornaciari e Enrico Ruggieri. Questi artisti hanno cantato con dei pezzi di stoffa arcobaleno attaccati al microfono, un’iniziativa che è stata subito condivisa sui social scatenando anche la simpatia dei fan e non. I quattro a rischio ossia Irene Fornaciari, Noemi, i Bluvertigo e i Dear Jack rispecchia perfettamente le performance poco convincente infatti non ci sono molte polemiche, forse c’è qualcosa per la Fornaciari ma per il messaggio della canzone non per l’esibizione in sé che può renderla più avvantaggiata al confronto degli altri 3.

 

 

Simone D’Adamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *