Giubileo … passato e presente 1


image1Da poco è  iniziato il GIUBILEO straordinario, come non parlarne? Ormai non si fa altro,in TV è l’argomento più gettonato insieme agli attacchi dell’ Isis… (Colgo l’occasione per esprimere il mio dolore e la vicinanza con le famiglie delle vittime degli attentati,vi sono vicina con il cuore!)

Tornando a noi,il primo Giubileo venne istituito nel 1300 da papa Bonifacio VIII Caetani,per l’indulgenza plenaria e stabilì che ve ne fosse uno ogni 100 anni;con il tempo si sono ridotti a 25, questo perché era motivo di popolarità per il Papa,fonte economica per la Chiesa che  aveva una tassa sul soggiorno ed anche per la città di Roma.

Forse non tutti sanno che nel Palazzo del Quirinale a Roma vi è un affresco Seicentesco del Duranti che rappresenta l’apertura e chiusura della Porta Santa durante l’Anno Santo 1625 indetto da Papa Urbano VIII Barberini,una documentazione molto importante ed un affresco originale per l’epoca. L’apparato organizzativo che mise a punto fu straordinario,con efficaci provvedimenti per il mantenimento dell’ordine pubblico e,con un bando,vietò l’ingresso in città di armi e l’uso della violenza “essendo molto conveniente che nell’anno del Santissimo Giubileo la città di Roma si mantenghi purgata da ogni violenza et iniquizia”,proprio come accade oggi! Fu definito il  Giubileo dei Barberini perché tutta la famiglia si attivò occupandosi dell’organizzazione, dell’accoglienza dei sovrani,principi e guidò anche le processioni,ma tutto ciò non a titolo gratuito,anzi venne ricompensata molto bene.Il Papa per saziare la fame di denaro istituì altri 9 Giubilei straordinari e le Gabelle,tasse salatissime che così commentava una Pasquinata “Urbano VIII dalla barba bella/ finito il Giubileo impone la gabella”

image2Se i Giubilei vi possono sembrare solamente una fonte di guadagno vi state sbagliando!Tralasciando l’altissimo valore religioso,grazie a questi eventi sono state realizzate tantissime opere pubbliche tra le quali il colonnato di San Pietro,il baldacchino di San Pietro,la Fontana dei Quattro Fiumi in Piazza Navona,la Basilica di San Giovanni in Laterano,l’Estasi di Santa Teresa nella Chiesa di Santa Maria della Vittoria,Piazza del Popolo,Piazza Colonna,Piazza del Pantheon,Piazza di Santa Maria sopra la Minerva,la Chiesa di Sant’Andrea al Quirinale,Palazzo Barberini,porto di Ripetta,Scalinata di Trinità de’ Monti,Fontana di Trevi ecc…potrei continuare,ma per pietà mi fermo qui (ovviamente approfondiremo ogni singolo luogo,eheh non c’è scampo!)

 

Alessia De Fabiani


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Giubileo … passato e presente