Oggi parliamo di … serrature! 1


IMG_2163Lungo la ” Via Sacra”, la più importante del Foro Romano, nel punto in cui inizia a salire verso la “Velia”, c’è il Tempio del Divo Romolo il figlio di Massenzio, morto in tenera età, e subito “divinizzato” dal padre nel 307 d.C. L’Edificio, a pianta circolare, venne poi trasformato da Felice IV in una Chiesa dedicata ai Santi  Cosma e Damiano,una delle più belle di Roma.

fontaneLa porta in bronzo, è una delle tre dell’Antica Roma giunte intatte fino a noi (le altre due sono al Pantheon e a San Giovanni in Laterano, che in origine era nella Curia). Quello che stupisce, è la semplicità del meccanismo di apertura e chiusura della porta, ancora perfettamente funzionante. Infatti, girando una maniglia a forma di pera, si attiva una ruota dentata che agisce sugli ingranaggi di un catenaccio che, come tutti i catenacci, va ad infilarsi in un apposito foro praticato nella parte opposta,insomma un meccanismo più semplice di quello delle nostre serrature e curioso è il sistema di sicurezza: togliendo la maniglia, infatti, la porta rimane sempre chiusa. Poi, nella malaugurata ipotesi che venissero perse le chiavi, si poteva aprire con le mani.

 

Alessia De Fabiani


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Oggi parliamo di … serrature!