Open House Roma


 

Villa-Farnesina-Loggia-di-Amore-e-Psiche-vista-da-sud LANIFICIO-CUCINA

Quest’oggi voglio parlarVi di una iniziativa che si terrà il 7 ed 8 maggio nella capitale, a cui Vi invito a partecipare per scoprire alcuni luoghi spesso chiusi al pubblico. Ma di cosa sto parlando? Mi riferisco ad Open House Roma un evento annuale che in un solo week end consente l’apertura gratuita di centinaia di edifici sia antichi che contemporanei, importanti per le componenti architettoniche e per il valore storico.

In questi 2giorni saranno usufruibili oltre 200 siti con visite guidate gratuite, alcune previa prenotazione, oltre a 26 tour guidati. Vediamone alcuni!

  • TOUR GUIDATI

  1. Quando la rosa ogni sua foglia spande” presso il Roseto Comunale, in 2h si potranno ammirare le diverse varietà di rose accompagnati dal botanico vincitore del premio dell’American Rose Society “Great Rosarians of the World Rose Gardens Hall of Fame Award 2016”.

  2. I percorsi del cinema a Trastevere” un viaggio non solo fra i vicoli celebri per le scene girate a Trastevere (visionabili sul tablet fornito durante la visita), ma anche delle case natali e dei luoghi di ritrovo degli interpreti della romanità.

  3. Le statue parlanti di Roma” una passeggiata alla scoperta delle “statue parlanti” di Roma e dei loro segreti: Pasquino, Marforio, Madama Lucrezia, Facchino, Abate Luigi e Babuino.

  • FACTORY E PRODUZIONE CREATIVA

  1. Silos fondazione Alda Fendi esperimenti” Foro Traiano 1 è lo spazio dove la Fondazione Alda Fendi Esperimenti opera: un “Silos” aggregatore di idee, che promuove, con la direzione artistica di Raffaele Curi, performance teatrali e manifestazioni sempre innovative.

  1. Studio Pilar” varcando il portone di via Panfilo Castaldi 16 si apre il mondo di Studio Pilar, formato da quattro illustratori attivi nella distribuzione e divulgazione dell’illustrazione e del fumetto sul territorio romano.

  • EVENTI

  1. Produciamolo in serra” Realizzare piccole coltivazioni in mini orti urbani per i balconi, riciclo creativo, esempi di riqualificazione energetica e bioclimatica di un edificio degli anni ’50, ecco i laboratori che si svolgeranno all’interno della serra solare dell’Atelier Spazi Solari.

  1. Street art@work[in]co”Negli ultimi anni Roma è diventata la prima città italiana per numero di opere di street-art e afflusso di artisti internazionali. Molti quartieri sono stati trasformati in veri e propri “musei a cielo aperto”, pubblici, condivisi e a portata di sguardo.

  • ATTRAVERSARE LA STORIA

  1. Basilica sotterranea di Porta Maggiore” una basilica dei primi anni del I secolo d.C. scoperta casualmente, presenta pavimenti con una decorazione a mosaico, mentre sulle pareti e sulle volte si alternano affreschi e stucchi figurati.

  1. Palazzo Madama” attuale sede del Senato della Repubblica ha attraversato tutta la storia d’Italia dal 1400. Residenza medicea fino alla metà del ‘700, poi di proprietà del papato, è oggi uno dei simboli delle istituzioni repubblicane.

  1. Piramide Cestia” è l’unico monumento superstite di una serie presente a Roma nel I sec. a.C. ; Caio Cestio, uomo politico romano, dispose nel testamento che la costruzione del proprio sepolcro, in forma di piramide, avvenisse in 330 giorni e così fu!

  • ABITARE

  1. Casa Pozzi” A Vigna Stelluti, due unità vengono fuse in un’unica abitazione di oltre duecento metri quadrati dotata di giardino. L’intervento prevede la liberazione dell’involucro da tutte le partizioni interne, proponendo una nuova concezione spaziale che predilige le aperture prospettiche.

  1. Alloggi bioclimatici a Primavalle” Il nuovo edificio, che riprende le dimensioni e la volumetria di quello esistente, è stato pensato per avere un migliore inserimento nell’ambiente, per essere energicamente sostenibile e per avere un forte carattere di sperimentazione fruitiva e percettiva.

  • ARCHITETTURA DEL QUOTIDIANO

  1. Complesso scolastico a Corviale” Il progetto propone una serie di interventi a Corviale, volti a ridare una maggiore funzionalità e un’attenzione al risparmio energetico, ma anche a definire una nuova identità all’interno del quartiere con la creazione di un “patio-giardino d’inverno”, un teatro, nuovi laboratori, un micronido, e la sistemazione del verde.

  1. Uffici nel verde a Caracalla” Lo spazio esterno si articola in una sequenza di spazi segnati da pareti naturali trasversali che riorganizzano l’area in giardini tematici con piante e arbusti prevalentemente di macchia mediterranea

  • CITTA’ DELLA CONOSCENZA

  1. Villa Farnesina” commissionata agli inizi del ‘500 dal banchiere senese Agostino Chigi all’architetto Baldassarre Peruzzi e fu affrescata da Raffaello, Sebastiano del Piombo, Giovanni Antonio Bazzi, detto il Sodoma, e dallo stesso Peruzzi.

  1. Accademia di Francia” capolavoro dell’architettura rinascimentale, Villa Medici è stata progettata nel XVI secolo per volere di Ferdinando de’ Medici. Rappresenta una straordinaria sintesi della storia dell’arte, con opere che risalgono all’antichità ma anche ad epoche più recenti, come le decorazioni realizzate da Balthus negli anni ’60.

Questo è un breve assaggio di quello che offre Open House Roma, per consultare tutte le iniziative Vi invito a visitare il sito http://www.openhouseroma.org/2016/programma

Spero di averVi dato qualche idea su come passare questo fine settimana, Vi aspetto a Palazzo Braschi!

Articolo di Alessia De Fabiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *